News

Come saprete da oggi 1 Marzo scaricare dai servizi P2P come Emule o Torrent diventerà più difficile vista la decisione di Telecom Italia di limitare la banda con dei meccanismi temporanei in modo da ridurre il fenomeno della congestione della rete, dovuto proprio all ' utilizzo dei servizi di filesharing.

Quindi da oggi per garantire l'integrità della rete anche in fasce orarie in cui il traffico dati è particolarmente elevato sarà limitata la velocità della connessione a Internet, e sopratutto intervenendo sulle applicazioni come peer to peer e file sharing che comportano un alto consumo di banda.

Questi programmi non saranno totalmente bloccati ma sarà comunque possibile continuare ad utilizzarli a velocità limitata, visto che Telecom limiterà la banda destinata a queste applicazioni ad un valore massimo proporzionale alla banda complessiva disponibile sul singolo DSLAM.

In attesa di capire quanto sarà limitante questo blocco e se interesserà anche siti come Megaupload e Rapidshare o di streaming come Megavideo e aspettando i riscontri e le lamentele degli utenti che di sicuro non accetteranno facilmente l' aggiornamento delle condizioni di Contratto dell'offerta ADSL di Telecom Italia , proviamo a capire se è possibile aggirare il blocco Telecom ai servizi P2P e continuare a scaricare da Emule, Torrent e altri.

L' unica soluzione al momento disponibile per continuare a scaricare e aggirare la limitazione è effettuare i download nelle ore dove la banda è libera, quindi nelle ore notturne, sempre che non abbiano tutti questa idea e sempre che Telecom non decida di limitare tutte le bande indipendemente dalla saturazione.

Ma la soluzione più semplice e giusta visto il comportamento di Telecom e consigliata sopratutto per i download dipendenti è di CAMBIARE PROVIDER , scegliendone uno che davvero rispetti i contratti stipulati.

Che ne pensate di questa limitazione al P2P e file sharing della Telecom?

31 commenti to ''Aggirare il Blocco P2P di Telecom e Continuare a Scaricare. Si può?"

ADD COMMENT
  1. non prendetevela con telecom perchè non potete piu scaricare materiale illegale da internet... ringraziate che fino ad adesso ve lo abbiano lasciato fare.
    Finalmente la mia connessione non sarà rallentata da chi sta tutto il giorno a scaricare file illegali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto, e chi scarica materiale LEGALE come ad esempio applicazioni o videogame da piattaforme virtuali (Steam, Origin, GOG ecc..)?
      Perchè deve vedersi limitare la banda senza che abbia fatto nulla di male?

      Elimina
  2. che io sappia aziende come vodafone\teletu già fanno questa limitazione; credo anche infostrada.

    non è detto che chi fa p2p lo faccia per scaricare materiale illegale; se il materiale è illegale chi lo detiene e distribuisce è da arrestare. :)

    RispondiElimina
  3. Finora non noto nessun cambiamento nella mia connessione, comunque a che serve l' adsl se non si può più scaricare?
    Per navigare basta anche il vecchio modem 56 kb, l' adsl è stata inventata proprio per permettere download veloci...

    RispondiElimina
  4. Finalmente si vedrà a chi l'adsl serve per scopi leciti e a chi x il download selvaggio di materiale coperto da diritto d'autore...

    RispondiElimina
  5. E' una vergogna non rispettare il contratto!

    RispondiElimina
  6. E'Internet, maledizione!
    Perchè si guarda sempre in modo limitante lo strumento più rivoluzionario che abbiamo a disposizione?
    il ptp o filesharing non è solo movimento di materiale illegale (comunque sarebbe da definire se non è un furto il prezzo di un biglietto del cinema o di un CD ^^)
    Facciamo piuttosto i conti con il fatto che servono grandi investimenti per le infrastrutture.... le connessioni in Bosnia, Polonia per non parlare di Francia e Belgio, sono anni luce più performanti di quelle (medie) italiane.
    Non limitare.. POTENZIARE!

    RispondiElimina
  7. Perchè non organizziamo una disdetta da telecom in massa se veramente nei prossimi giorni imporrà questo limite di download?

    Cosi vediamo se poi cambiano idea...

    RispondiElimina
  8. 1. scaricare non vuol dire per forza materiale illegale

    2. telecom come si permette a diminuire la banda? se io ho 7 mega, non ne pretendo 7 ma almeno 3-4!!! qualche giorno fa (una settimana fa circa) ho chiamato la telecom e gli ho detto che avevo problemi con la linea TROPPO LENTA...subito me l'hanno aumentata e hanno fatto una richesta per aumentarla ancora di più...se la abbassano IO COME MOLTI ALTRI DIRO' ADDIO A TELECOM E POI VOGLIO VEDERE SE NON LA AUMENTANO DI NUOVO...(scusate per la frase in maiuscolo ma volevo evidenziarla) se internet lo dovrei usare solo per navigare su internet ogni tanto lo stacco immediatamente e risparmio tanti soldi che regalo a telecom...

    cambiare provider? e quale? telecom (dopo 100 mb di fastweb che c'è solo in circa 10 città italiane)ma ha il problema dell'ip fisso, la telecom è la migliore...

    RispondiElimina
  9. Per quanto riguarda la 100 M/b di Fastweb mi risulta che abbia ip pubblico; su vari blog ho letto che in ULL sia tiscali che infostrada vanno bene (anche per il download).
    A chi dice "bene così perchè puniscono chi scarica" voglio far notare che quando la ditta in cui lavoro fa un contratto deve rispettare quanto previsto dallo stesso per cui non vedo perché alle compagnie telefoniche sia permesso cambiare i loro senza neanche darti il diritto di recesso immediato senza dover pagare penali per il fatto stesso che i termini del servizio sono cambiati. Aggiungo che le limitazioni non sarebbero solo per i programmi p2p ma anche per programmi di file sharing e youtube. Un'ultima cosa: poniamo il caso che acquisto un gioco o un film on line e lo scarico legalmente anche in questo caso occupo banda piena per ore...come si fà a stabilire cosa permettere o no se non si controlla il tipo pacchetti trasmessi? Sarebbe illegale e contro la privacy ma temo che è quello che faranno. Forse sarebbe meglio investire nelle infrastrutture e smettere di vendere prodotti "senza limiti" che di limiti ne hanno assai. Servirebbe una legge che preveda che un operatore non possa vendere un servizio adsl se non è in grado di mantenere quanto promesso.

    RispondiElimina
  10. Altro provider?
    www.livecom.coop

    RispondiElimina
  11. Che sappia io almeno i nuovi contratti Fastweb hanno ip pubblico e a parte questo credo sia une delle poche compagnie a cui eventualmente ci si potrebbe rivolgere dato che si base su rete propria mentre le altre (Infostrada, Teletu,..) si appoggiano comunque su rete Telecom...

    RispondiElimina
  12. Pensate che anche la H3g della Tre tutto il giorno è limitata,ma la cosa vergognosa è il valore della banda......la vecchia connessione analogica era + veloce, meno male che non h fatto un contratto per due anni perkè avevo la internet key di mia proprietà. In Italia tutto è uno schifo, gli altri paese sono anni luce davanti a noi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensate che io ho una internet key H3G e non faccio p2p ma la uso per aggiornamenti SO "LEGALI" e mi ritrovo nel 2013 a viaggiare a 10 KB.... solo perchè loro hanno sistemi antiquati che non riconoscono p2p da aggiornamenti SO.... Loro guardano solo quanto la banda è occupata dal singolo anche se fossi l'unico ad utilizzarla in quel momento... Sono ridicoli...

      Elimina
  13. Il primo "Anonimo" ha detto:
    "Finalmente la mia connessione non sarà rallentata da chi sta tutto il giorno a scaricare file illegali!", per quanto possa avere una linea lenta, se usa internet solo per navigare non penso che la sua navigazione sia "lenta", sempre SE usa l'adsl solo per navigare. Anche con soli 100 Kbps hai le pagine web che si caricano abbastanza veloci (Kilobit al secondo non KiloByte), ed oggi é difficile che qualcuno abbia una adsl con meno di 2000 Kbps ovvero 2 Mbps e che anche in ore di punta non si abbia un banda di 100 Kbps. Se l'utente si lamenta significa che usa l'adsl per qualcosa in più della semplice navigazione web.
    Cambiando argomento, è bene fare un po' di chiarezza, Telecom non si potrebbe comportare così, ma fa leva sull'ignoranza, AGCom (Autorità per Garanzie nelle Comunicazioni) ha deliberato (http://tinyurl.com/5w58a97) che tramite uno strumento (software) da loro fornito è possibile monitorare la propria ADSL e se la velocità media non risulterà quella da contratto, si potrà legalmente procedere ad intimare al provider che la linea venga adeguata, in caso contrario è possibile recedere dal contratto senza pagare un centesimo, in quanto il software che ha valore legale, certifica che non sono rispettati i termini pattuiti per contratto. Il software è scaricabile dal sito: https://www.misurainternet.it/

    Ecco come funziona:
    http://www.youtube.com/watch?v=ewX-TFrcCa4&feature=player_embedded

    Un'altra cosa, per chi pensa che esista solo Alice, Tiscali, Infostrada e Tele2, non è così! Questi sono i provider più conosciuti perché si occupano di telecomunicazioni, ma le linee migliori sono offerte da aziende che si occupano esclusivamente di servizi internet, queste offrono una Banda Minima Garantita (BMG in italiano, in inglese MCR Minimum Cell Rate), se per esempio si ha 1Mbps di banda garantita, qualunque sia l'ora in cui vi connettete la vostra adsl non scenderà sotto quella soglia. Ecco due esempi di provider che offrono banda garantita:
    - http://www.siadsl.it/
    - http://www.ngi.it/

    RispondiElimina
  14. Sinceramente mi meraviglio di chi consiglia di cambiare operatore, forse perchè questi ignorano che la linea nazionale è di telecom e se questa decide di rallentare tutti gli altri seguono a ruota.
    Sveglia che non ci vuole una Laurea per sapere che telecom è il capo di tutta le rete.

    RispondiElimina
  15. il "blocco" (si tratta solo di predisporre una certa banda in base alla zona) è solo su centrali sature e non su tutte, dunque è inutile lanciare questi allarmismi.. In più il traffico su http mega upload o youtube ecc.. non è bloccato!! E se chi ha scritto questo articolo si informasse di più questa scelta era già stata fatta prima da altri provider.

    RispondiElimina
  16. Ciao a tutti, noto con rammarico che non solo vodafone ha questi limite, ormai si sono adattate tutte le compagnie.. Io, ahimè, ho cambiato da infostrada a vodafone un mese fa ed ho scoperto la bella sorpresina del limite dei 10gb di scaricamento, superati i quali (non importa se con p2p, streaming o altro) mi ritroverei per un mese di punizione con una connessione stile vecchio modem. Ciò vuol dire pagare 19,90 euro al mese per poi navigare come con un modem vecchio...
    La cosa più scandalosa è che ho scoperto che i telefoni per funzionare devono passare dalla vodafone station, quindi il mio cordless che evidentemente è su un'altra presa telefonica lontana dalla vodafone station è ora inutilizzabile...
    Avevo pensato di disdire vodafone per tornare ad infostrada e oggi ho scoperto che anche loro fanno lo stesso: limite e obbligo dei telefoni di passare attraverso modem... Sono molto dispiaciuta...

    RispondiElimina
  17. Antonio Di Martino16 aprile 2011 14:32

    "non prendetevela con telecom perchè non potete piu scaricare materiale illegale da internet... ringraziate che fino ad adesso ve lo abbiano lasciato fare.
    Finalmente la mia connessione non sarà rallentata da chi sta tutto il giorno a scaricare file illegali!"

    Imbecille metti nome e cognome. cacasotto. flamer

    RispondiElimina
  18. caro Antonio Di Martino non tutti scaricano illegalmente come dici te questo è dare aria alla bocca e basta io scarico tantissimo materiale ma tutto legale questo non vuoldire che debbano limitarmi

    RispondiElimina
  19. Sono scandalosi, hanno il coltello dalla parte del manico e lo usano ogni volta che possono infilarcelo tra le chiappe. Se c'è tanto traffico vuol dire che hanno venduto tanti abbonamenti, quindi dovrebbero usare una parte dei (lauti quanto immeritati) guadagni per potenziare il servizio, ma questo varrebbe solo se il mercato fosse libero, cosa che evidentemente non è.
    Io faccio il barista, ma non è che all'ora di punta faccio solo caffè ristretti per fare prima, se uno vuole il cappuccino non puoi dirgli "adesso ti becchi il caffè ristretto perchè non c'è tempo per tutti", perchè quello, oltre a mandarti (giustamente) a cagare, può decidere di non pagarti se non è soddisfatto, e questa è la maggiore differenza, non è che io gli ho già trattenuto il prezzo all'inizio del mese.
    Almeno si degnassero di scontarti proporzionalmente il mancato servizio dall'abbonamento, sarebbe il minimo, ma loro non sarebbero i ladri che invece sono.
    Sono come cani, buoni solo a fottere!

    RispondiElimina
  20. L' Italia e' piena di furbi, solo che c'e' chi frega molto e chi tira avanti alla giornata ciao

    RispondiElimina
  21. secondo me gli utenti sono aumentati a dismisura ,le companie invece di adeguarsi aggiungendo nuove centrali
    accampano tutte le scuse possibili,
    troppa distanza dalla centrale cavi vecchi...ma i cavi sono 2 o funzionano o non funzionano !!!
    cosi si passa da connessioni a 7 mega
    che viaggiano 640 kbs tutto per aggiungere nuovi utenti e risparmiare sulle attrezzature
    per questo ho deciso di lasciare alice e passare a una connessione
    umts (hsdpa 7,2 mega )da notare anche qui i 7 mega possiamo sognarceli si arriva 1,2 se va bene
    pero il prezzo e decisamente piu basso 12 euro al mese invece dei 40 di alice ,va be lasciare una connessione flat per una umts con soglia di 100 mb al giorno e una forte limitazione ma non voglio piu farmi prendere in giro da telecom .

    RispondiElimina
  22. per antonio di martino:i veri ladri sono chi pretende diritti di autore spropositati,vedi quando hanno presentato il cd per togliere il vinile il costo dei cd e triplicato a confronto di un vinile:quelli so ladriiiiiiiii

    RispondiElimina
  23. spero che telecom fallisca.

    RispondiElimina
  24. Da Fastweb sono passato a Telecom,data la situazione, anche se dovrò pagare la penale ritornerò a Fastweb. Mi sono reso conto che questa società, invece di innovarsi fa la politica di contenimento, per cambiare questa situazione, dato che siamo noi clienti a determinare il mercato, si può punire questo atteggiamento premiando quelle compagnie che meritano di stare sul mercato . . . . .

    RispondiElimina
  25. consiglio di usare uTorrent Serenity, ha la stessa interfacia di uTorrent, senza pero vedere il preview dei film, nonostante questa piccola mancanza riesce a evitare i filtri p2p imposti dai provider, sito ufficiale per la guida

    http://utorrentleechermodserenity.wordpress.com/

    la guida è molto semplice

    1. instalare utorrent se non è gia instalato
    2. andate nella cartella dove avete instalato utorrent e cancelate utorrent.exe e al suo posto copiate i file che trovate nel archivio
    3. a questo punto create una scorciatoia di userenity.exe sul desktop

    per scaricare uTorent Serenity con mediafire non funziona piu, cosi ho meso questo link dove potete fare il download

    http://www.4shared.com/zip/iP1h7HVl/file.html

    fatemi sapere se avete avuto miglioramenti

    RispondiElimina
  26. è veramente uno schifo io ho messo vodafone da poco e di recente ho acquistato diablo 3 e come non solo io i filtri p2p bloccano tutti adesso sono dietro l'assistenza tecnica e se non dovesse funzionare cerchero una scappatoia per evadere la penale per andarmene da vodafone. e proverò fastweb che da quanto so anche quello applica i filtri ma almeno nella mia zona diablo 3 funziona a qualsiasi ora e non come vodafone ( dopo 00:00 ).
    è una vergogna come per prendere soldi evitano di potenziarsi le strutture.

    RispondiElimina
  27. la Telecom dovrebbe rispettare il contratto e NON mettere questi blocchi. E' disonesta.
    Se io scarico materiale illegale sono affaracci miei e io solo io ne rispondo. Inoltre posso benissimo scaricare MIEI file che IO ho caricato. Non è detto dunque che il p2p sia per forza illegale. E' solo una maniera per condividere file... se devo trasferire ad un amico le foto della gita a Urbino con il P2P posso farlo comodamente da casa senza dover muovere la macchina ed andare a portargli una chiavetta. grazie al p2p ho scmabiato le foto con mio cugino in canada...
    Quindi a chi dice che fanno bene a bloccare il p2p perchè loro, poverini, vanno lenti si sveglino!!! Se vanno lenti che si facciano una connesione FLAT o che cambino gestore.

    RispondiElimina
  28. RAGIONATE UN ATTIMO: I PROVIDER DEI SERVIZI TELEFONICI DEVONO OFFRIRE IL SERVIZIO TELEFONICO E BANDA LARGA E DEVONO FARE I PROVIDER NON GLI SCERIFFI.METTERE BLOCCHI FILTRI E ALTRO E'ILLEGALE.SE LA VOSTRA LINEA FUNZIONA MALE,DENUNCIATELI SENZA ESITAZIONE PERCHE UNO PAGA PER AVERE QUEL SERVIZIO CHE DEVE ESSERE LIBERO CRISTALLINO SENZA LIMITAZIONI.

    RispondiElimina
  29. piu che altro...ci sono regole ed investimenti che la comunità europea obbliga a rispettare e per il quale finanzia pure (o dovrebbe)...come l'aumento di banda per essere in linea con la comunità europea stessa..tra cui l'implementazione dei servizi fibra...piu o meno seri in base ai gestori...non credo che certi limiti verranno applicati anche a servizi come la fibra...(ed è giusto)...difatti telecom adesso offre il servizio fibra allo stesso prezzo dell'adsl...non fidatevi sempre di tutto quello che leggete...ogni cliente di ogni provider ha le sue lamentele..piu o meno giuste (per quanto si creda in giro di solito hanno torto i clienti)..basta fare qualche chiacchera con qualche tecnico di rete per rendersene conto...spesso l'adsl va piano..o a problemi...e per il 90% dei casi è colpa dei clienti e dei loro vecchi impianti interni per i quali non pagano piu la manutenzione da anni...o per la distanza abnorme dalle centrali...la tecnologia ha dei limiti...come il portafogli...non i provider. Bloccare l'adsl per favorire altri servizi è giusto se e solo se si fornisce senza aumento di prezzo un servizio pari o superiore al precedente e che sia supportato in tutte le zone gia coperte dall'adsl....ricordatevi che qui la fibra per tutti c'è da poco e pregi/difetti sono in ovvia valutazione da zona a zona...i grandi gestori (telecom e fastweb) stanno facendo un ottimo lavoro soprattutto data la mole di lavoro ed il poco tempo concesso dalla comunità europea....concludo ricordando che le società telefoniche sono PRIVATE ed i loro dipendenti NON sono statali e non vengono pagati dalle tasse, pertanto per quanto sia brutto da dire è sciocco per un qualsivoglia cliente di qualsivoglia gestore aspettarsi che il provider spenda centinaia e miliaia di euro per fornirgli un servizio per il quale non ha un tornaconto...perche in quel caso il privato chiude... ho sentito persone dire "mi devono portare un cavo nuovo in oro se serve"..oppure "la fibra la voglio in ottico fino al modem"....la mia risposta? PAGATELA e vedrai che lo fanno...ma se ti presentano un preventivo di 130'000 euro per portarti un cavo ottico dall'anello piu vicino a te poi non lamentarti. Se gli obblighi contrattuali non vengono rispettati invece è piu che giusto protestare, reclamare e denunciare abusi...ma di solito gli obblighi vengono rispettati..il "fino a x mega" serve perche in aluni posti è tecnologicamente impossibile rispettarli...altrimenti aggiustano... è inutile chiamare il provider perche torrent non scarica a 10 mega con una linea a 10 mega....ti informi e studi...l'operatore non è un insegnate tenuto a spiegarti la tecnologia e come funziona..ma solo come fluire di un servizio offerto...se poi non si conosce la differenza tra Mbit e Mbyte questa è ignoranza e la colpa è di chi non si informa..se vuoi sfruttare un prodotto al massimo devo conoscere le caratteristiche.... andreste mai da un concessionario perche la vostra nuova auto certificata 200km/h va a soli 120km/h sullo sterrato? no.....qui cambia l'unità di misura ma il senso è lo stesso...ed i tecnici sono anche troppo cordiali nello spiegare ripetutamente "come" e "perche" pur non essendo tenuti a farlo...

    RispondiElimina