Ultime News

Ultimi articoli

Streamalong mostra i migliori contenuti trasmessi su Periscope

19 aprile 2015
streamalong periscope
Come saprete, in queste ultime settimane le applicazioni Meerkat o Periscope hanno guadagnato un'enorme popolarità.
Tuttavia, data l'enorme quantità di contenuti condivisi su queste piattaforme,  può risultare difficile riuscire a trovare i video trasmessi in streaming che veramente ci interesserebbe guardare.

L'obiettivo dello strumento di cui voglio parlarvi oggi è proprio quello di facilitare la ricerca di contenuti su Periscope, infatti lo strumento web chiamato Streamalong classifica le trasmissioni di Periscope in base alla tipologia di contenuto e rende la ricerca e la riproduzione decisamente più confortevole.

Accedendo al sito Streamalong possiamo trovare dodici categorie diverse come animali, intrattenimento, moda, cibo, musica, notizie, sport, viaggi e altre ancora. Inoltre nella parte principale della pagina è presente una sezione dove vengono mostrati gli ultimi broadcast verificati, i video attualmente trasmessi in diretta streaming, indipendentemente dalla loro tipologia ed infine un elenco di hashtag popolari.

Quando si trova una trasmissione interessate, basta cliccare su di essa per essere trasferiti sul sito Periscope ed iniziare la visualizzazione.
Certamente è uno strumento interessante per gli utenti che utilizzano questa applicazione di video streaming di Twitter. Per ora, Streamalong è disponibile solo come servizio web.

Link: Streamalong

5 Siti web che potreste trovare Utili

Su internet sono disponibili tantissimi strumenti online di tutti i generi, che quindi consentono di poter utilizzare delle applicazioni web direttamente dal browser, senza dover installare nulla sul computer.

Oggi voglio consigliarvi 5 siti web che sicuramente potranno tornarvi utili più di qualche volta:

Saulify: Si tratta di un servizio online molto semplice ma utile. Praticamente permette di pulire una pagina web per leggere un articolo comodamente e senza distrazioni. L'utilizzo è molto semplice, basta infatti incollare l'URL dell'articolo che si vuole leggere e verrà generata una pagina pulita dove sarà presente solo il testo.

Soundrown: Questo servizio è indicato soprattutto per coloro che vogliono rilassarsi un po', nei momenti di riposo o mentre si sta lavorando al pc. Fondamentalmente si tratta di un sito con diversi suoni rilassanti della natura e di altre tipologie.

E.gg Timer: Si tratta di un timer, niente di più. E' possibile scegliere il tempo del conto alla rovescia e modificare qualche configurazione per mostrare una schermata con i numeri giganti che indicano il tempo rimanente. E' molto utile quando si cucina o quando comunque si deve cronometrare il tempo.

Screenr: Un ottimo strumento per registrare lo schermo del computer senza installare nulla sul proprio computer, infatti funziona direttamente dal browser. Tutto quello che dovete fare è avviare la registrazione dello schermo. Necessita di Java installato per funzionare.

Dictation.io: L'ultimo strumento è dedicato alla dettatura, praticamente si tratta di un'applicazione per il riconoscimento vocale in cui si può parlare e trascriverlo in testo, in diverse lingue.

Test online della percezione dei Colori

14 aprile 2015
test colori
Se avete un minuto di tempo, vi invito a testare la vostra percezione del colore con questo gioco che ha una durata che è appunto di 60 secondi, nei quali lo scopo è quello di trovare il colore differente tra le diverse caselle.
Ogni volta che si trova il quadrato "intruso", ovvero quello con un colore differente rispetto agli altri, si avanza al livello successivo e la difficoltà aumenta, infatti si inizia con quattro quadrati, poi diventano otto e poi il numero aumenta sempre di più e i colori sempre più simili.

Il mio record è stato 25, e ho capito che è il momento più facile per riconoscere i colori diversi è durante il passaggio da un livello ad un altro, ovvero appena appare la nuova schermata perché la percezione del colore è più sensibile in quell'istante.

Il gioco funziona online, quindi si può giocare direttamente dal browser, si chiama Kube Kube ed è appunto utile per testare la propria capacità nel riconoscere i colori differenti.

Link: Kube Kube

Scaricare Video da Facebook sul Computer o Cellulare

9 aprile 2015
Facebook è un social network ma è anche uno dei più grandi portali di hosting video, visto che ogni giorno gli iscritti pubblicano tantissimi video di tutti i generi.

Facebook utilizza diverse tecnologie per la visualizzazione dei contenuti video per gli utenti del social network.
Per impostazione predefinita, utilizza Adobe Flash, almeno per la versione desktop, ovvero la versione di Facebook accessibile dal browser del computer, mentre nella versione mobile, ovvero quella per cellulari, utilizza il nuovo standard HTML5.

Ed è proprio la versione mobile che sfrutteremo per salvare i video di Facebook in modo davvero semplice e veloce, visto che il player HTML5 consente di scaricare i video di Facebook con un semplice click, mentre il player Adobe Flash della versione desktop necessita di apposite estensioni per permettere il download dei video sul computer.
scaricare video facebook
Quindi praticamente se ad esempio il video si trova in una pagina di Facebook con un URL come questo: https://www.facebook.com/video.php?v=10153084880278463, tutto quello che dovete fare è sostituire la parte "www" dell'url con "m", in modo da forzare la visualizzazione della versione mobile anche sul browser del computer.

Quindi l'indirizzo web del video, dopo la modifica, diventerà: https://m.facebook.com/video.php?v=10153084880278463 e poi basterà cliccare con il tasto destro del mouse sul video e selezionare l'opzione per salvare il video, visualizzata nel menu di scelta rapida.

Poi selezionare una posizione sul disco rigido dove si desidera salvare il video.

Questo è tutto. Il metodo dovrebbe funzionare per tutti i video presenti su Facebook.

Quindi, come visto, la soluzione consiste nel caricare la versione mobile di Facebook sul browser del pc, anche se non si utilizza un dispositivo mobile per accedere al sito.
Se invece ci si collega al sito di Facebook direttamente dal cellulare, allora verrà visualizzata direttamente la versione mobile e sarà possibile scaricare un video sullo smartphone semplicemente tenendolo premuto e selezionando "Salva il video".

Come utilizzare il Traduttore di Google senza connessione a Internet

google translate offline android
Quando si viaggia all'estero, la versione mobile del traduttore Google Translate può diventare uno dei nostri maggiori alleati, soprattutto se non si parla la lingua locale, ma bisogna fare attenzione al temuto roaming, ovvero al costo della connessione a internet del telefono quando il traffico dati viene utilizzato all'estero.

Per essere in grado di utilizzare tutti i servizi di traduzione di Google Translate offline, che è una delle applicazioni per smartphone più complete in quanto dispone di tante funzionalità come l'ultima aggiunta, quella della possibilità di tradurre anche le immagini, è bene attivare l'utilizzo senza connessione ad internet prima di partire per un viaggio all'estero.

Quindi prima di lasciare l'Italia si può pre-configurare una specifica lingua, scaricandola tramite connessione Wi-Fi, in modo che poi sarà possibile utilizzarla offline quando ci si trova all'estero e quindi avere sempre il traduttore di Google a portata di mano.

I passaggi per configurare Google Translate senza connessione a internet sono molto semplici da mettere in pratica, ma funzionano solo su dispositivi Android (su iOS la funzionalità non è disponibile).

Praticamente basta scaricare la lingua (o le lingue) parlata del paese in cui si viaggia:

- Accedere all'applicazione Google Translate sul cellulare Android.
- Accedere alle "Impostazioni" del traduttore toccando i tre punti in alto a destra.
- Dalle impostazioni selezionare "Gestione lingue offline" e toccando il nome di lingua per scaricarne una e poter utilizzarla offline.
- Quando il download è completato, l'icona accanto alla lingua verrà mostrata in un cerchio grigio scuro,

Tutto qua, ma bisogna tenete a mente che i file delle lingue offline sono molto grandi, quindi è preferibile effettuare i download delle lingue utilizzando la connessione wifi per evitare il copnsumo del traffico dati del telefono, sopratutto se già ci si trova all'estero.

Migliori 5 Giochi Android del 2015

6 aprile 2015
Oggi ho intenzione di elencare i 5 migliori giochi Android per giocare nel 2015. I giochi che sono elencati di seguito sono davvero incredibili e vi consiglio di provarli per sperimentare un nuovo livello di gioco su dispositivi mobili.
Questi giochi possono essere facilmente scaricati da Google Play Store e quindi potrete iniziare subito a divertirvi sui dispositivi Android.

Di seguito una panoramica dei migliori giochi per Android del 2015 ed i link per scaricarli sul proprio smartphone o tablet da Google Play:

1- Badland
miglior gioco android 2015
Badland è il primo gioco della nostra lista ed è completamente gratuito. BADLAND è un gioco atmosferico a piattaforma pluripremiato, ricco di azione e avventura, ambientato in una stupenda foresta pullulante di una varietà di abitanti, alberi e fiori. Sebbene la foresta sembri uscita da una bella favola, nasconde qualcosa di terribile. Gioca attraverso uno degli abitanti della foresta per scoprire di cosa si tratta. Nel corso della tua avventura, troverai un gran numero di trappole e ostacoli ingegnosi.
Ci sono milioni di utenti che ogni giorno giocano a questo gioco, che dispone anche di una interessante modalità multigiocatore ed ha una grafica davvero impressionante.
Se sei un amante dei giochi di avventura allora devi provarlo assolutamente!.

Link: Scarica Badland per Android (Google Play)

2- Brothers in Arm 3
migliori giochi da giocare su android del 2015
Sviluppato da Gameloft, che ormai da tempo sa come intrattenere e fornire i migliori giochi di qualità per gli utenti Android, questo gioco d'azione sparatutto in terza persona, offre un'esperienza di gioco davvero realistica, infatti tutti gli elementi come i suoni, le ambientazioni, ecc.. sono di una qualità eccezionale. Sei pronto a vestire i panni del sergente Wright e compiere un drammatico viaggio che ti cambierà la vita all'indomani dello sbarco in Normandia?. Guida la tua squadra di militari altamente addestrati e usa le loro abilità speciali nel vivo della battaglia.

Link: Scarica Brothers in Arm 3 per Android (Google Play)

3- Modern Combat 5: Blackout
migliori giochi android 2015
Modern Combat 5 è un altro gioco di azione per uomini veri che amano i giochi di guerra. Si tratta di uno sparatutto in prima persona con una grafica impressionante che vi poterà ad affrontare scontri epici in diverse misssioni, da Tokyo a Venezia. E' possibile creare un gruppo per giocare con gli amici oppure giocare da solo. Per giocare è necessario che il dispositivo Android sia connesso a internet.

Link: Scarica Modern Combat 5: Blackout per Android (Google Play)

4- The Walking Dead: Season Two
giochi android 2015
The Walking Dead è un gioco emozionante che è una sorta di gioco horror e si basa sui zombie. La seconda stagione di questo gioco si basa sulla storia di una giovane ragazza che è orfana e deve sopravvivere da sola. Se volete saperne di più sulla sua storia allora dovreste provare a giocare a The Walking Dead Two sul vostro dispositivo.

Link: Scarica The Walking Dead: Season Two per Android (Google Play)

5- Monument Valley
monument valley gioco android
L'ultimo gioco per Android della nostra classifica dei migliori del 2015 è Monument Valley, un titolo davvero particolare dove si possono manipolare architetture impossibili e guidare una principessa silenziosa attraverso un mondo meraviglioso. Un viaggio surreale attraverso fantastici elementi architettonici e geometrie impossibili con una grafica 3d Mnimalista, illusioni ottiche, palazzi e templi di tutto il mondo.

Link: Scarica Monument Valley per Android (Google Play)

5 impostazioni di Whatsapp che si dovrebbero cambiare subito

impostazioni whatsapp
Se sei uno degli oltre 700 milioni di persone che utilizzano l'applicazione WhatsApp, allora potresti trovare interessanti i seguenti consigli che spiegano quali impostazioni si dovrebbe pensare di cambiare subito.
Non si tratta solo dei soliti suggerimenti per nascondere l'ultimo accesso o per impedire di far sapere che un messaggio è stato letto, ma anche di alcuni consigli per utilizzare al meglio il popolare servizio di messaggistica, quindi per migliorare l'utilizzo di Whatsapp aumentando la privacy, preservando la memoria del dispositivo Android e altro ancora.

1-  Non salvare i file multimediali ricevuti 
Qualcosa di molto fastidioso di WhatsApp è che per default tutte le immagini e i video che si ricevono tramite l'applicazione vengono salvati automaticamente in una cartella del telefono. Mentre è bello ricevere e visualizzare foto e video su WhatsApp, questo non significa che si vogliono memorizzare i contenuti nella memoria dello smartphone.
Specialmente se si partecipa a diversi gruppi, dove tutti tendono a condividere foto e video che poi vanno ad occupare gran parte della memoria del dispositivo.
Per disattivare questa funzione andare in "Impostazioni", selezionare "Impostazioni Chat" e quindi modificare l'opzione "Download automatico media".

2- Nascondere Notifiche a comparsa
WhatsApp mostra un'anteprima dei messaggi ricevuti come notifica popup,  quindi qualsiasi persona che si trova nelle vicinanze potrebbe leggere i messaggi ricevuti che appaiono sul display.
E' possibile disattivare l'opzione andando in "Impostazioni", selezionando "Notifiche" e poi disattivare l'opzione "Notifiche a comparsa". In questo modo riceverete le comunque le notifiche dei messaggi arrivati su Whatsapp, ma in modo molto più discreto.

3- Condividere la posizione 
Questa è un' operazione molto facile da fare e probabilmente molti di voi già la conoscono. Se si desidera condividere la vostra posizione attuale con qualcuno o qualche chat di gruppo, quindi per far sapere dove ci si trova, tutto quello che dovete fare è aprire una chat con la persona con la quale si desidera condividere la propria posizione, toccare la graffetta in alto, la stessa che si usa per allegare foto o video, e selezionare "Posizione".
E' particolarmente utile se si desidera trovare qualcuno da qualche parte che non si conosce, ma anche viceversa.

4- Nascondere l'ultimo accesso
Di default, WhatsApp consente di vedere l'ultima volta che una persona si è collegata. Se questa funzione è attiva, gli altri sapranno quando è stata l'ultima volta che ti sei collegato. Questa opzione può essere disattivata, ma tenete a mente che facendolo, poi anche voi non potrete più vedere  l'ultimo accesso degli altri.
Basta andare in "Impostazioni->Account->Privacy", e selezionare "Nessuno" alla voce "Ultimo accesso".

5- Nascondere le doppie spunte blu
Una novità degli ultimi tempi, sono le doppie spunte blu che avvisano che un messaggio è stato letto. Molti trovano fastidiosa questa nuova funzione che è disattivabile da "Impostazioni->Account->Privacy", togliendo la spunta dalla voce "Conferme di lettura".

Chromebit di Google - Un Computer in una Chiavetta HDMI

Google è una società attiva in sempre più settori, ma la cosa più sorprendente è il successo che sta avendo nel mercato della telefonia mobile e dei computer, infatti la società di Mountain View poco più di 3 anni fa lanciò il sistema operativo Chrome OS e la gamma di notebook con questo sistema ha mostrato una buona crescita, in particolare lo scorso anno.
chromebit
Adesso Google ha presentato una nuova proposta, si chiama Chromebit, è realizzato da Asus, e praticamente è un dispositivo che permette di avere sempre a disposizione un computer da utilizzare ovunque, infatti basta collegare questa chiavetta HDMI ad uno schermo per avere un PC o quasi.

Il sistema Chrome OS è conosciuto per la sua semplicità e i suoi limiti, in quanto può funzionare molto bene per gli utenti base che vogliono un computer per eseguire operazioni semplici, come ad esempio controllare la casella di posta, navigare su internet, utilizzare i social network e l'intrattenimento.

Il Chromebit è un piccolo dispositivo disponibile in diversi colori che si collega tramite HDMI, ed ha specifiche tecniche più o meno accettabili, ed un prezzo di soli 100 dollari.
Il processore è un Quad core Cortex A17, la RAM è da 2GB e la memoria interna da 16 GB.

Per ora non è chiaro come sia possibile collegare una tastiera o un mouse, ma lo sapremo presto, visto che il Chromebit sarà in vendita tra pochi mesi, presumibilmente da metà estate.

Come detto, il Chromebit può essere collegato a qualsiasi monitor dotato di entrata HDMI, come un televisore ma anche un vecchio computer, infatti in questo modo potrà essere usato come unità centrale del pc ormai obsoleto e quindi un modo per riciclare vecchi Pc.

Come disattivare il nuovo Autoplay su YouTube 'Prossimo Video'

20 marzo 2015
YouTube sta lanciando una nuova funzione per l' autoplay dei video successivi, infatti adesso una volta terminato di guardare un video, verrà proposto un video successivo che verrà riprodotto automaticamente dopo 3 secondi se non si annulla l'operazione o se non si mette in pausa o se non si riavvia il video che si è appena terminato di guardare.
La prima volta che mi è capitato che YouTube ha iniziato a riprodurre automaticamente un nuovo video ho pensato che forse avevo cliccato su una playlist, ma si trattava proprio di questa nuova funzionalità, e probabilmente anche voi già l'avrete notata visto che funziona per qualsiasi video ed è già attiva per quasi tutti gli utenti.

Si tratta senza dubbio di una funzionalità utile che consente di continuare ad ascoltare musica simile o altri video dello stesso argomento, ma probabilmente alcuni preferirebbero disattivarla in quanto voglio impedire la riproduzione infinita di video sulla scheda di Youtube aperta sul browser oppure vogliono scegliere autonomamente il video successivo da guardare.

Fortunatamente questa nuova funzione di riproduzione automatica dei video successivi può essere facilmente bloccata.
Ecco come funziona e come si può disattivarla:
Adesso su Youtube quando termina la riproduzione di un video, si vedrà apparire il seguente messaggio "Prossimo Video", seguito dal nome del video successivo. Come potete vedere nell'immagine di seguito:
bloccare autoplay canzoni successive youtube
E' presente anche un pulsante Play che funziona anche come da timer e dopo 3 secondi avvia automaticamente il prossimo video.
Cliccando sulla voce 'Annulla' o sul pulsante di chiusura "X" in alto a destra, la riproduzione automatica verrà sospesa per quel video e compariranno le classiche miniature di altri video suggeriti.

Alla destra del player (o sotto a seconda delle dimensioni del player video) c'è anche un riquadro che indica il prossimo video e che consente di disattivare la funzione di riproduzione automatica in qualsiasi momento, quindi anche prima che il video che si sta guardando finisca.
disattivare riproduzione automatica youtube
 Abbiamo anche notato un nuovo pulsante posto accanto al pulsante di riproduzione/pausa sul lettore. Normalmente, questo tasto è presente quando si sta riproducendo una playlist, ma adesso appare su tutti i video e consente di passare al video successivo consigliato
Ancora non vedete queste nuove opzioni su Youtube? Allora aspettate qualche giorno, perchè Youtube sta rendendo disponibili queste nuove funzionalità in modo graduale per tutti gli utenti.

Requisiti Minimi per Windows 10

19 marzo 2015
requisiti windows 10 per computer tablet smartphone
Microsoft fornisce sempre più particolari riguardo il suo nuovo sistema operativo Windows 10, infatti proprio poche ore fa ha annunciato che la nuova piattaforma arriverà ufficialmente sul mercato durante i mesi estivi (anche se nessuna data è stata specificata).
Ma non è l'unica informazione che abbiamo conosciuto oggi, infatti la società di Redmond ha rivelato i requisiti minimi per utilizzare il nuovo Windows 10 sia su PC che su tablet e smartphone.

Se state pensando di aggiornare il vostro computer a Windows 10, allora dovreste dare uno sguardo alle caratteristiche che il vostro computer o dispositivo mobile dovrebbe avere per supportare il nuovo sistema Microsoft.

Voglio rassicurarvi subito dicendovi che almeno la prima versione di Windows 10 che uscirà sul mercato sarà utilizzabile da più o meno chiunque abbia un computer in grado di eseguire le versioni precedenti di Windows, ovvero Windows 7 e 8. Inoltre chi dispone di queste precedenti versioni di Windows potrà effettuare l'aggiornamento gratuitamente, anche se ha una copia pirata di Windows 7 o 8.

Ma andiamo requisiti.
Gli utenti di PC o tablet devono avere almeno un processore da 1GHz con un minimo di 1 GB di RAM per la versione 32-bit o 2 GB di RAM per la versione a 64 bit.
E per quanto riguarda lo spazio libero su disco? Anche se Microsoft in questi giorni ha fatto sapere che verrà utilizzato un nuovo sistema di compressione in modo da occupare meno memoria, la versione 32-bit di Windows 10 avrà ancora bisogno di un minimo di 16 GB di memoria interna per l'installazione, mentre la capacità richiesta sale a 20 GB nel caso della 64-bit.
Un altro requisito che sarà necessario controllare è quello di avere una scheda grafica o grafica integrata compatibile con la versione di DirectX 9 o superiore. Inoltre, la risoluzione minima dello schermo deve essere di 800 x 600 pixel.
Nel caso dei tablet è richiesto un pulsante per accendere il dispositivo e altri due per alzare e abbassare il volume. Sono anche consigliati ulteriori due pulsanti per aprire il menu di Windows e per bloccare la rotazione dello schermo, anche se questi sono opzionali.

Oltre ai requisiti per computer e tablet, l'azienda ha anche rivelato informazioni interessanti per l'utilizzo di Windows 10 su smartphone.
Gli smartphone con sistema operativo Windows 10 devono avere un minimo di 512 MB ​​di RAM e una risoluzione di 800 x 480 pixel e supporterà tutte le risoluzioni FullHD e superiori.
Tuttavia, per supportare le risoluzioni più alte la memoria RAM varia, serve infatti 1 GB per l'HD 720p, 2 GB per il FullHD, 3GB per WXQGA (2560 x 1600) e QWXGA (2048 x 1140), mentre 4GB sono necessari per la QSXGA (2560 x 2048).
Tra l'altro, le dimensioni degli smartphone potranno essere da 3 pollici fino a 7.99 pollici, supportando quindi tutta la gamma di formati attualmente disponibili, phablet compresi.
Un altro dato interessante è che è necessaria una memoria interna da minimo di 4 GB. Inoltre, Microsoft consiglia a chi ha uno smartphone con questa dimensione di memoria, di agiungere una scheda Micro SD da almeno 4 GB per ricevere gli aggiornamenti di sistema.