Ultimi articoli

14 agosto 2014

Come installare un equalizzatore su Chrome per migliorare l'audio di YouTube

equalizzatore chrome
Uno degli svantaggi di ascoltare la musica su YouTube è che la qualità audio non è sempre delle migliori, anzi quasi mai, infatti anche se si ascolta un filmato HD relativo ad una canzone o qualsiasi altra cosa, la qualità del suono è comunque limitata dal browser.
Immaginate come sarebbe bello avere a disposizione un equalizzatore per il browser Chrome, tramite il quale poter migliorare il suono in modo molto facile e personalizzato.
E la buona notizia è che uno strumento utile a questo scopo già è disponibile e si chiama Chrome Audio EQ. Una volta installata, l'estensione aggiungerà un nuovo pulsante nella barra degli strumenti, tramite il quale sarà possibile avviare l'equalizzatore e configurarlo a proprio piacimento.
Lo sviluppatore di questa estensione consiglia, per ottenere risultati migliori, di installare anche un altra estensione chiamata HTML5ify, in grado di forzare il browser per utilizzare il Adobe HTML5 invece di Flash  per i video di YouTube.
L'equalizzatore funziona solo con i player audio presenti nelle pagine web che si visitano con Chrome e quindi naturalmente anche con i video di Youtube e i filmati in HTML5.

Link: Chrome Audio EQ
Redazione | 14.8.14

13 agosto 2014

Come creare una USB Avviabile senza formattarla

Le penne o chiavette USB avviabili sono sempre più utilizzate, sopratutto per installare sistemi operativi in computer sprovvisti di lettore CD/DVD, come la maggior parte degli ultimi modelli di notebook sottili.

Per installare un sistema operativo da chiavetta USB, la prima cosa da fare è necessario formattarla e renderla avviabile. A volte, anche avendo spazio libero nella chiavetta USB non è possibile formattarla.

EasyBCD vi aiuterà in queste situazioni, infatti aiuta a rendere avviabile un drive USB senza bisogno di formattazione. Ecco come funziona:

EasyBCD è un programma a pagamento, ma è gratuito per uso personale. Dopo aver scaricato e installato l'applicazione, si aprirà una finestra, come mostrato nello screenshot di seguito:

chiavetta usb avviabile senza formattazione

Non c'è bisogno di modificare niente o scrivere alcun comando per rendere la chiavetta avviabile. Dopo aver copiato tutti i file del disco di avvio nella chiavetta USB, basterà selezionare l'opzione "BCD Deployment" nel pannello di sinistra. Si aprirà una finestra:

creare usb avviabile per installare sistema operativo

Nella sezione "BCD Deployment", selezionare l'unità USB dalla lista "Partition" e cliccare sul pulsante "Install BCD" sotto. Dopo aver cliccato sul pulsante, apparirà un un messaggio che chiede la conferma prima di avviare la conversione della chiavetta in un disco di avvio. Fare clic su "Yes" nella finestra di dialogo per continuare.

rendere chiavetta usb avviabile

Una volta completato il processo, la vostra chiavetta USB sarà pronta per installare un sistema operativo.

Se siete alla ricerca di un'applicazione per rendere avviabile una chiavetta USB, senza formattazione, vale davvero provare EasyBCD.

Link: Scarica Easy BCD per Windows
Admin | 13.8.14

12 agosto 2014

Controllare il consumo di Dati Mobili su iPhone e Android con My Data Manager

Una delle cose che preoccupano di più gli utenti di smartphone, oltre alla durata della batteria, è sicuramente il traffico dati, in quanto essenziale per navigare e per usare applicazioni che si collegano a internet come Whatsapp, Facebook...
Per questo è bene tenere sempre sotto controllo il consumo dei dati mobili, in quanto altrimenti si potrebbe terminare il traffico a disposizione in base al proprio piano tariffario in caso di sim ricaricabile, oppure si potrebbero ricevere bollette salatissime.

consumo dati smartphone

Una delle migliori applicazioni per monitorare il consumo della connessione dati del cellulare è sicuramente My Data Manager, un'app semplice da utilizzare che mostra tutte le informazioni sul traffico dati, permette di personalizzare i piani dati, di impostare allarmi e di tenere traccia di ogni singolo byte utilizzato.

Accedendo all'applicazione si può subito visualizzare il traffico dati consumato nel giorno corrente e quello totale, anche tramite un grafico, mentre dalle impostazioni è possibile specificare il tipo di piano dati a disposizione, come i GB mensili, la data di rinnovo,ed altro ancora.

Ad esempio, se il vostro piano dati mensile prevede un limite di 3 GB, potrete impostare un allarme quando raggiunge la metà, ovvero 1,5 GB e poi ulteriori avvisi ogni 200 MB.

My Data Manager è in italiano e disponibile gratuitamente per iOS e Android.

Link per il Download: My Data Manager per iOS | My Data Manager per Android
Admin | 12.8.14

11 agosto 2014

Registrare lo Schermo del PC Online - Screenr

Screenr è un utile applicazione online che ho scoperto da poco, un servizio web che permette di registrare lo schermo del computer nel modo più facile e veloce possibile, infatti non è necessario scaricare nulla sula computer ma basta solamente accedere allo strumento online e cliccare sul pulsante giallo "Launch screen recorder now!" per iniziare a registrare tutto ciò che accade sullo schermo, audio compreso se si dispone di un microfono, con la possibilità di personalizzare le dimensioni dell'area da catturare.

registrare schermo computer online

Trattandosi di un' applicazione gratuita ha un limite di registrazione si 5 minuti, più che sufficiente per la maggior parte dei casi, mentre se si ha bisogno di ulteriori minuti è disponibile anche la versione Pro a pagamento.

Come detto, per utilizzare Screenr non c'è bisogno di installare nessun software sul proprio computer, basta collegarsi al sito dal browser di computer Mac o Windows ma anche iPhone ed avere una versione recente di Java installata. Al termine della registrazione offre la possibilità di scegliere tra vari formati video.

Ecco un video dimostrativo:


L'interfaccia ha un design molto semplice, quindi si tratta di uno strumento web che può contribuire a rendere la registrazione dello schermo del pc semplice per qualsiasi utente, visto che altre applicazioni di questa tipologia sono generalmente più complicate.

Link: Screenr
Admin | 11.8.14

10 agosto 2014

Migliori applicazioni Calendario per Android

Non possiamo negarlo, il tempo è l'unica forza universale e onnipotente che controlla le nostre vite. Non si ferma mai e mai perdona, per questo è importante la pianificazione del tuo tempo e per organizzarlo al meglio è bene utilizzarlo un calendario dove segnare tutti gli impegni e appuntamenti dei giorni e date future.

app calendario android

Quindi oggi vi consigliamo le 3 migliori app calendario per smartphone o tablet con sistema operativo Android, che rispondo a tre semplici criteri: sincronizzazione e integrazione con altri calendari, interfaccia bella e semplice da utilizzare e naturalmente tutte le caratteristiche che un valido calendario dovrebbe avere, quindi ideali come alternativa a Google Calendar.

Ecco i 3 migliori calendari per Android:

Cal


Dai creatori della popolare applicazione per la gestione delle attività Any.do, arriva Cal, un calendario per Android semplice e minimalista con un bel design e piena integrazione con Any.do e sincronizzazione con i calendari Google ed Exchange.
Grazie alla dettatura vocale e alla scrittura intuitiva immettere nel calendario risulta facile e veloce ed inoltre è possibile aggiungere un utile widget del calendario sul desktop per visualizzare impegni e promemoria senza aprire l'applicazione.

E' disponibile gratuitamente su Google Play.


Sunrise Calendar

Questa è la mia preferita, Sunrise Calendar è un'applicazione gratuita che può sostituire completamente il vostro calendario di Google o iCloud , e dico completamente, perché funziona anche come servizio online per quasi qualsiasi sistema operativo.

Sunrise Calendar permette di importare calendari da Google e iCloud, ma anche eventi di Facebook e i compleanni di tutti i vostri amici.
L'interfaccia è bellissima, sia per quanto riguarda l'applicazione Android sia per il servizio web, e difficilmente si può trovare qualcosa di meglio.

E' disponibile gratuitamente su Google Play.

Event Flow

In questo caso non si tratta un'applicazione di calendario completa, in quanto Event Flow funziona solo come un widget per la schermata di Android, quindi è un'ottima scelta se già sei felice con Google Calendar e non desideri installare un'altra applicazione. I widget sono completamente personalizzabili, anche nei colori e mostrano anche le condizioni meteo.
Quindi Event Flow è ideale per chi cerca qualcosa di alternativo e semplice.

E' disponibile gratuitamente su Google Play.
Admin | 10.8.14

09 agosto 2014

Come fa il computer a sapere quanto inchiostro è rimasto nella cartuccia della Stampante?

Le cartucce delle stampanti a getto d' inchiostro hanno dei costi pazzeschi, a seconda della marca e del modello della vostra stampante, potrebbero essere necessari anche 100 euro o più per un nuovo ciclo di cartucce, tutto ciò per poter continuare ad utilizzare una stampante costata poco più di 50 euro.

cartucce stampante

Le cartucce costano cosi tanto anche perchè i produttori preferiscono vendere le loro stampanti ad un prezzo veramente basso, quindi scegliendo di guadagnare poco a breve termine, sapendo che il vero profitto sarà quello a lungo termine dovuto ai successivi acquisti di cartuecce.

Quindi, se si vogliono sfruttare al massimo le cartucce delle stampanti è bene chiedersi esattamente come la stampante riesce a capire che una cartuccia sta per esaurirsi.

Prima di entrare nello specifico, è bene sapere che i produttori programmano volutamente le loro stampanti per smettere di usare le cartucce quando stanno per esaurire l'inchiostro, perché se le cartucce hanno un livello di inchiostro molto basso potrebbero surriscaldarsi troppo durante la stampa e finire per danneggiare o distruggere la testina della stampante.

Ma è anche vero che se si sostituiscono le cartucce quando hanno ancora un livello utilizzabile di inchiostro al loro interno, si finirà per spendere più soldi del dovuto e far arricchire ancora di più le aziende che vendono l'inchiostro.

Come fa la stampante a sapere che una cartuccia si sta esaurendo?


I produttori di stampanti utilizzano tecnologie diverse per questo processo, ad esempio le cartucce Epson sono dotate di un chip integrato nel circuito che indica alla stampante se la cartuccia è installata correttamente e aiuta anche la stampante a monitorare la quantità di inchiostro usata da ogni singola cartuccia. Una volta che la cartuccia si avvicina all'esaurimento dell'inchiostro, il chip invia un avviso al computer e l'utente vedrà comparire un messaggio sullo schermo, che appunto avvisa che la cartuccia sta per esaurirsi ed andrebbe cambiata.

Canon adotta un approccio diverso. Ogni stampante utilizza un sensore ottico in cui una luce brilla attraverso un prisma nella parte inferiore dell'interno della cartuccia. Se il livello di inchiostro scende a un livello predeterminato, il sensore di luce lo rileva e invia un segnale al pc che farà comparire ancora una volta un messaggio sullo schermo per chiedere la sostituzione della cartuccia con una nuova.

Altre stampanti di altri produttori hanno la testina di stampa direttamente sulla cartuccia, quindi in questi casi non c'è rischio di danneggiamenti permanenti della testina se inchiostro è scarso, in quanto poi andrà sostituita insieme alla cartuccia.

Quindi la migliore soluzione per risparmiare sul costo delle cartucce è quello di cambiarle quando la stampante si rifiuta di stampare per salvaguardare la testina in quanto il livello è davvero scarso, come avviene per i modelli Epson, oppure continuare ad utilizzare le cartucce anche dopo l'avviso di esaurimento, fino a quando non ci si rende conto che le stampe non sono più di buona qualità o se durante il processo di stampa viene segnalato che la cartuccia è completamente esaurita.


Inoltre se si stampa solo in bianco e nero, una stampante laser permette di stampare molte più pagine ad un costo molto più basso e la qualità di stampa è decisamente migliore e più nitida. Se invece preferisci le stampanti a getto di inchiostro, allora per risparmiare sull'inchiostro potresti considerare la possibilità di ricaricare le cartucce o acquistare le cartucce rigenerate, ma per le stampe che richiedono la massima qualità, è sempre consigliabile utilizzare gli inchiostri originali del produttore, che sono l'opzione più sicura e più affidabile.
Admin | 9.8.14