Ultime News

Ultimi articoli

Controlla chi è Online su Facebook mentre sei Offline

28 novembre 2014
Qualcuno di voi ha mai provato a vedere chi è online su Facebook dopo aver disattivato la chat e quindi essendo offline? Se lo avete fatto vi siete già resi conto che è impossibile farlo. Volete sapere come si può guardare chi è online nella chat di Facebook rimanendo invisibili? 

Di seguito vi spiego un modo per sapere chi è online quando si è in modalità offline, perchè sono sicuro che per alcuni guardare chi è online mentre si è offline potrebbe essere un grande vantaggio.

Per fare questo basta seguire dei semplici passaggi:

1) Il primo passo è quello di impostare la modalità offline della chat di Facebook. Per farlo basta cliccare sulla rotella di ingranaggio della chat e selezionare  "Disattiva chat".
disattivare chat facebook
2) Una volta aver disattivato la chat vi basterà utilizzare l'applicazione OnlineNow, alla quale è possibile accedere dal seguente link: https://apps.facebook.com/newonlinenow/

3) Dopo aver accettato l'accesso all'applicazione, potrete visualizzare tutti gli amici che sono online mentre voi continuerete a risultare offline.
vedere chi è online su facebook da invisibile

Grazie a questo semplice trucco per la chat di Facebook potrete sapere quando i vostri amici con i quali volete chattare sono online senza che gli altri possano vedervi collegati. Per parlare con qualcuno in tempo reale però sarà necessario riattivare la chat.

Chromixium: L'essenza di Chrome OS su Ubuntu

Sono sicuro che molti utenti vorrebbero studiare più da vicino Chrome OS, ma l'unico modo ufficiale per farlo è comprare un Chromebook, in quanto le versioni non ufficiali del sistema operativo di Google sono ormai vecchie e non funzionano cosi bene.
Chi non intende acquistare un Chromebook ma vuole provare l'ottimo Chrome OS, un sistema pulito senza funzioni ridondanti ed inutili, incentrato sulla produttività e facile da configurare, adesso può optare per Chromixium OS, una distribuzione di Ubuntu che cerca di ricreare l'ambiente di Chrome OS.
chromixium os

Chromixium permette di usare tutte le migliori caratteristiche di Chrome OS su una distribuzione Ubuntu tradizionale, quindi consente di ottenere il meglio dei due sistemi.

In questa speciale distribuzione, basata sulla più recente generazione Ubuntu 14.04 LTS, gli sviluppatori hanno cercato di imitare l'aspetto e le funzionalità di Chrome OS, e devo dire che hanno ottenuto un risultato perfetto, infatti sono presenti i principali servizi di Google in finestre che possono essere aperte come se fossero applicazioni Web, mentre il resto degli elementi sono quelli tradizionali di Ubuntu.

Chromixium OS è probabilmente quello che mi aspettavo dalle future versioni di Chrome OS. Anche se non è del tutto immune alla sensazione di "ibrido", conferma che Chrome OS potrebbe essere molto più avanzato e flessibile di come è adesso, senza sacrificare l'essenza del sistema operativo, ovvero la semplicità.

Il download di Chromixium OS richiede un pò di tempo e pazienza, in quanto il file occupa quasi 900 megabytes.
Siete pronti a provare la fusione tra Chrome OS e Ubuntu?

Link: Chromixium OS

Lightpaper: La Luce a LED più Sottile del pianeta

Immaginate che i LED possano essere miscelati con dell'inchiostro e stampati su un foglio conduttore sottile come la carta, senza perdere le loro caratteristiche. Bene, non serve continuare a immaginare: l'azienda Rohinni ha creato Lightpaper e arriverà sul mercato a metà del 2015.

foglio di carta led

Ormai possiamo utilizzare i LED in qualsiasi ambiente, interno o esterno, ma che cosa potremmo fare se la tecnologia LED fosse applicabile ad un foglio sottile come la carta? Molti di voi inizieranno a pensare "Decorazione! Architettura! Pubblicità!", e sono in effetti questi i possibili settori in cui verrà utilizzata "la luce di carta" Lightpaper, almeno inizialmente, quando sarà disponibile per il settore industriale, poi quando arriverà nelle mani di persone comuni, allora le menti più creative potranno utilizzare questo nuovo tipo di Led per iniziative personali di tutti i tipi e magari dar vita a qualche soluzione veramente interessante.

Sul sito ufficiale dell'azienda Rohinni si legge che Lightpaper è "La luce LED più sottile del mondo", ed anche se i dettagli tecnici pubblicati sono scarsi, questa speciale carta è basata su una miscela speciale di inchiostro e di luci a LED. Questa miscela è poi stampata su una superficie conduttiva, prima di essere inserita in due strati aggiuntivi sottilissimi. I diodi sono grandi come globuli rossi, e la loro posizione è al momento casuale, ma la società prevede di ottimizzare la loro posizione per ottenere una sorgente di luce più uniforme. Lightpaper è più conveniente della tecnologia OLED, ed offre una durata di venti anni.
Quindi potrebbe trovare un utilizzo anche come "retroilluminazione" per televisori e monitor, ma Rohinni ha fatto sapere che non è la loro priorità, in quanto la loro idea è che la luce Lightpaper possa essere utilizzata per illuminare loghi di smartphone e altri oggetti, per i fari delle automobili ed altro ancora.

led più sottile

Come detto i possibili usi sono infiniti, ma gli appassionati di "fai da te" dovranno aspettare ancora un po' per mettere le mani su Lightpaper...

Link: Sito ufficiale Rohinni

Come convertire le Presentazioni PowerPoint in Video

Se avete bisogno di condividere le vostre presentazioni realizzate con PowerPoint, una buona idea è quella di trasformarle in un video, in modo da permettere a chiunque di visualizzarle, anche agli utenti che non hanno PowerPoint installato sul loro computer, o ad esempio per caricarle su servizi di videosharing come Youtube o Vimeo.

convertire powerpoint video

A partire da Office 2010, vi è la possibilità di salvare il file presentazione come un file video. Ma se non si dispone di Office 2010, è possibile scaricare un programma gratuito che risolverà questo problema.
Si chiama E.M. Free PowerPoint Video Converter ed è appunto un programma che permette di convertire una presentazione di PowerPoint in un video in modo semplice e veloce.
La versione gratuita permette di salvare i file nei formati: WMV, AVI, MPG, BMP.

Dopo averla provata, posso dirvi che potrebbero presentarsi alcuni bug ma il risultato finale è ottimo. Un problema che ho trovato, è che durante l'esecuzione del programma si deve chiudere PowerPoint, infatti E.M Free Powerpoint Video Converter richiede che sia chiuso, altrimenti non funziona.

Per il resto il programma funziona perfettamente ed è molto utile quando si vuole convertire una presentazione PowerPoint in un video per mostrarla a tutti gli amici e contatti, senza preoccuparsi se abbiano PowerPoint installato sul computer oppure no, visto che potranno vedere la presentazione senza problemi tramite un lettore multimediale come Windows Media Player o altri.

Usare E.M. Free Powerpoint Video Converter è semplicissimo, basta lanciarlo e dall'interfaccia principale, cliccare sul pulsante Add e seleziona Add file(s) per selezionare la presentazione creata con PowerPoint presente sul computer e dopo averla importata all’interno del programma scegliere il formato di output ed eventualmente altre impostazioni, compresa la possibilità di aggiungere una traccia audio, e infine avviare la conversione cliccando sul pulsante "Convert".

Link per il Download: Scarica E.M. Free Powerpoint Video Converter

4 Motivi per i quali una Fotocamera è meglio di uno Smartphone

Gli smartphone, sopratutto quelli di fascia alta, ormai sono dotati di fotocamere con ottimi sensori che consentono di scattare foto di alta qualità, con il vantaggio rispetto ad una fotocamera digitale di avere tutto in un unico dispositivo, per evitare di dover portarsi dietro sia lo smartphone che la fotocamera.
Tuttavia, nonostante quanto ne dicano i produttori di telefonia mobile che elogiano continuamente le fotocamere dei loro modelli di smartphone, la realtà è che pochi smartphone sono in grado di avvicinarsi alla qualità assicurata da una fotocamera compatta di buon livello.
Canon ha effettuato un confronto tra alcuni dei suoi modelli della gamma PowerShot e diversi smartphone di fascia alta come l' HTC One M8, il Nokia Lumia 930, il Samsung Galaxy S5 e l'LG G3 S.

Di seguito vi elenchiamo i principali motivi che rendono una fotocamera compatta come la PowerShot migliore di una fotocamera dello smartphone:

Condizioni di scarsa luminosità
poca luce nokia 930 fotocamera canon
Nokia Lumia 930 vs Canon PowerShot GX7
Il tipo di sensore è molto importante per ottenere buoni risultati in condizioni di scarsa luminosità. La maggior parte dei produttori di telefonia mobile hanno cercato di risolvere questo problema introducendo sensori retroilluminati o stabilizzatori di immagine e cercando di far immagazzinare una maggior quantità di luce ai sensori, senza tuttavia, raggiungere il livello dei sensori delle fotocamere compatte.

Zoom
zoom lg g3 s
LG G3 S

Canon PowerShot SX60HS
Lo zoom ottico è una caratteristica che non è presente negli smartphone, infatti nonostante Samsung abbia osato creando un ibrido tra smartphone e fotocamera, in tutti gli altri modelli l'unico zoom a disponibile è digitale, cioè per espandere l'immagine virtualmente. Il risultato è una chiara perdita dei dettagli e raramente si riesce a raggiunge una distanza molto lunga. Quindi è meglio evitare di usare lo zoom digitale, perché non farà altro che rendere l'immagine sgranata. Le fotocamere invece hanno di solito uno zoom ottico in grado di raggiungere distanze elevate mantenendo la qualità dell'immagine, perché lo zoom avviene attraverso le lenti.

Controluce
foto controluce htc m8 vs canon
HTC One M8 vs Canon PowerShot G1X 
Quando si usa uno smartphone per scattare foto è consuetudine ottenere fotografie con zone di luce offuscate o comunque con una luce che non sembra naturale. Ottenere un buon equilibrio tra l'area più scura e quella più luminosa è complicato, ma può essere compensato con il flash. Tuttavia, gli smartphone hanno flash LED, che ha un raggio cortissimo, a differenza dei flash Xenon delle fotocamere digitali che riescono ad illuminare una zona più ampia.

Dettagli
fotocamera canon vs samsung s5 dettagli
Samsung Galaxy S5 vs Canon PowerShot G7X
Il livello dei dettagli di una fotografia dipende da molti fattori, ma soprattutto dall'obiettivo e dal sensore, due componenti che solitamente sono superiori nelle fotocamere digitali. Quando si guarda una foto scattata sullo schermo dello smartphone probabilmente non si nota perchè lo schermo è piccolo, ma quando poi si trasferisce una foto sul computer e la si guarda su un display più grande, allora ci si rende conto che la differenza dei dettagli rispetto alle fotocamere è netta e che generalmente i colori non sono fedeli alla realtà.

Motore di ricerca Startpage per navigare i risultati in forma anonima

I server proxy offrono un modo facile e veloce per accedere a siti web senza rivelare il proprio indirizzo IP e mantenendo al sicuro la propria privacy. Solitamente i servizi proxy online funzionano tutti allo stesso modo, ovvero basta accedere al proxy e digitare o incollare l'url del sito che si desidera visitare in forma anonima.

Molti server proxy messi a disposizione gratuitamente su Internet hanno però una cattiva reputazione, infatti ad esempio alcuni possono aggiungere propri contenuti ai siti che si visitano, altri limitano il numero di pagine che è possibile aprire, o ancora alcuni sono davvero troppo lenti e in altri casi potrebbero vendere le informazioni degli utenti ad altre aziende.
motore di ricerca con proxy

Ma oggi voglio parlarvi di una soluzione per navigare in anonimo davvero particolare, utile e sicura, infatti si tratta di usare il motore di ricerca Startpage, che oltre a risultati di ricerca davvero pertinenti, gli stessi di Google, offre anche l'accesso ai siti tramite proxy.

Praticamente basta accedere a Startpage ed effettuare una ricerca inserendo l'URL o nome di dominio del sito al quale si desidera accedere in modo anonimo. Una volta confermata la ricerca, il sito dovrebbe essere visualizzato tra i primi risultati. Nei risultati di ricerca, per ogni risultato è presente l'opzione "Visualizza con Ixquick Proxy" che consente di accedere alla pagina utilizzando un servizio proxy gestito da una società appartenente a Startpage.
Basta cliccare sul link proxy per aprire il sito web selezionato con l'aiuto di questo proxy.

risultati ricerca con proxy

Quindi praticamente è possibile utilizzare Startpage come motore di ricerca e poi aprire i siti presenti nella pagina dei risultati in forma anonima tramite proxy, quindi è molto utile perchè sarete voi a stabilire di volta in volta quali siti aprire normalmente e quali tramite proxy in modo da nascondere il vostro indirizzo IP ed evitare che i cookie vengano memorizzati sul vostro computer.

Il rovescio della medaglia è che le pagine si caricano leggermente più lentamente, ma i guadagni in fatto di privacy navigando in maniera anonima rendono Startpage uno strumento utilissimo, perchè praticamente è come usare Google ma con la possibilità di aprire i siti presenti nei risultati di ricerca tramite proxy anonimo.

Come Impedire a Twitter di Spiare le App Installate su Android e iOS

27 novembre 2014
Twitter inizierà a monitorare le applicazioni che gli utenti installano sui loro dispositivi mobili, infatti il social network ha deciso di iniziare a "spiare" le altre app installate sugli smartphone e tablet degli utenti, sia Android che iOS.
Twitter potrà quindi sapere quale applicazioni avete installato ma non il loro contenuto o qualsiasi altro dato e utilizzerà il vostro elenco di applicazioni per offrire un'esperienza più personalizzata nell'utilizzo di Twitter.

twitter

Ad esempio, Twitter potrà sapere che avete installato Spotify sul vostro smartphone ma non potrà sapere quali canzoni ascoltate, o ancora sapere che usate Whatsapp ma non potrà accedere al contenuto dei messaggi.

C'è da dire che questa strategia che Twitter ha deciso di adottare è utilizzata anche da altre aziende, che appunto monitorano le applicazioni usate dagli utenti per offrire un'esperienza più personalizzata ma anche per mostrare annunci pubblicitari più mirati.

Twitter quindi inizierà presto a raccogliere l'elenco delle applicazioni che gli utenti di Twitter hanno installati sui loro terminali, senza il loro consenso.

Quando Twitter attiverà la funzione sul vostro smartphone raccoglierà automaticamente i dati,  e probabilmente molti utenti non saranno d'accordo, quindi di seguito vi spieghiamo come impedire il monitoraggio delle applicazioni da parte di Twitter, come spiegato dallo stesso social network in questa pagina del centro assistenza che però ancora non è stata tradotta in italiano.

Android
- Premere l'icona con 3 punti in alto a destra.
- Toccare la voce Impostazioni .
- Selezionare l'account che si desidera modificare.
- In Altro, è possibile disattivare l' impostazione per personalizzare Twitter in base alle applicazioni.

iOS
- Premere sull'icona ingranaggio .
- Toccare la voce Impostazioni .
- Selezionare l'account che si desidera modificare.
- In Privacy, è possibile disattivare l' impostazione per personalizzare Twitter in base alle applicazioni.

Se ancora non vedete questa voce nelle impostazioni della vostra applicazione Twitter significa che non è stata ancora attivata per il vostro account.

Ecco quanto si guadagna a fare il Programmatore in USA

Il programmatore è attualmente una delle figure professionali più redditizie negli Stati Uniti, dove il salario medio di un programmatore si avvicina a 100.000 dollari l'anno, cosi come nel resto del mondo, dove anche se gli stipendi sono generalmente inferiori a quelli americani, sono comunque superiori alla maggior parte degli altri lavori.

programmatore

Ma non tutti i linguaggi di programmazione generano lo stesso reddito,infatti alcuni linguaggi permettono al programmatore di ottenere uno stipendio molto più alto rispetto ad altri.

Pochi giorni fa è stata pubblicata una lista dei 12 linguaggi di programmazione più pagati.

L'elenco è il seguente (le cifre sono in dollari USA e si riferiscono ad un anno di lavoro)

12. PERL - $ ​​82,513

11. SQL - $ ​​85,511

10. Visual Basic - $ 85,962

9. C # - $ 89,074

8. R - $ 90,055

7. C - 90,134

6. JavaScript - $ 91,461

5. C ++ - $ 93,502

4. JAVA - $ 94,908

3. Python - $ 100,717

2. Objective C - $ 108,225

1. Ruby on Rails - $ 109,460

Davvero non male nonostante le differenza tra un linguaggio e un altro, visto che in Italia per guadagnare queste cifre un programmatore deve lavorare per anni...

Se siete interessati al mondo della programmazione, allora vi consigliamo di leggere anche il nostro precedente articolo con la classifica dei linguaggi di programmazione più utilizzati.

Fonte | Business Insider

Video musicale interattivo dei Coldplay in cui è l'utente a creare la storia

video musicale interattivo
Tramite la loro pagina ufficiale di Google+, i Coldplay hanno presentato un nuovo video per la canzone "Ink", brano incluso nell'ultimo album, Ghost Stories.
Vi parliamo di questo video musicale perchè non è un video qualunque, infatti è stato presentato come un'esperienza interattiva completa, ed in effetti permette all'utente di seguire una storia che lui stesso potrà creare tramite delle scelte che cambieranno il corso di ciò che accade nel videoclip.

La canzone Ink parla di solitudine e della ricerca di un amore che non è più presente e nel video sono presenti degli elementi cliccabili che cambieranno la schermata animata mostrata nella storia.

Ad esempio, in un primo momento si deve scegliere tra uno dei tre strumenti mostrati all'inizio del video: un orologio da tasca, un coltello e una penna, e la decisione influenzerà l'andamento della storia e così anche ogni scelta successiva innescherà una nuova sequenza animata, per un totale di ben 1536 combinazioni.
La domanda è... tutti i percorsi alla fine convergono allo stesso finale? Forse quello in cui il protagonista ottiene la sua amata? Per scoprirlo vi basta cliccare sul link qui sotto e iniziare ad interagire con questo video musicale davvero interessante realizzato da Blind Design, che ha realizzato un lavoro grafico davvero eccezionale!.

Link: Coldplay.com/ink

Google Loon lancia 20 palloni al giorno per offrire la connessione internet

palloni google loon
Ci sono molte cose inventate da Google, probabilmente le menti più brillanti del mondo lavorano nella compagnia di Mountain View, e sono loro che hanno ideato uno dei progetti più sorprendenti degli ultimi anni, il Project Loon.
Si tratta di un modo per offrire la connessione internet gratuita in aree dove le persone sono impossibilitate ad avere accesso alla rete tramite dei palloni aerostatici dotati di antenne che vengono lanciati in cielo e si posizionano a circa 20 chilometri dalla superficie terrestre.

Il progetto ha preso il via circa un anno fa e da quel momento sono stati fatti molti progressi, infatti Google nei giorni scorsi ha fatto sapere che sono riusciti a mantenere un pallone in aria per 130 giorni consecutivi, e che ormai sono in grado di inviare nella stratosfera fino a 20 palloni in un solo giorno, qualcosa di veramente sorprendente se si considera la dimensione di queste piccole mongolfiere.

Inoltre hanno osservato che i palloni del Project Loon in totale hanno percorso una distanza equivalente a 75 giri completi del pianeta Terra, ovvero più di 3 milioni di chilometri. Questo progetto sta già risultato molto utile in diversi paesi dell'America Latina permettendo agli utenti di accedere finalmente alla banda larga.

Google prevede anche di far usufruire dei suoi palloni anche ad altri paesi, in particolare in Asia.